Mi chiamo Silvia Brambilla e poco meno di due anni fa ho fondato insieme alla mia famiglia il brand Acqua di Puglia.

Un’attività tutta Made in Italy volta a riqualificare lo splendido territorio pugliese attraverso attente opere di ristrutturazione e ad un sistema di hospitality che offre soggiorni su misura per i nostri clienti, impreziositi da esperienze tailor-made per vivere a stretto contatto con il territorio e l’ambiente del posto. 

Veduta di Matino

Perdersi per le vie di Matino

Perdersi tra le tortuose vie di Matino per poi ritrovarsi nelle affascinanti dimore Acqua di Puglia

Il nostro progetto è nato nel cuore di Matino, un piccolo paesino del basso Salento a pochi chilometri da Gallipoli. All’interno di questo antico borgo abbiamo già ristrutturato 3 case, tutte localizzate nelle vie principali del centro storico, trasformandole in raffinate case vacanze. 

Con questo articolo voglio introdurvi a questo suggestivo paesino ai pendici di una collina, le cui origini risalgono al 1099 d.c. Quello Matinese, infatti, è uno dei pochi centri storici della provincia di Lecce ad aver conservato le sue caratteristiche: stradine e vicoli tortuosi, sacre edicole sugli edifici, cortili attrezzati ancora con le “pile” per lavare i panni, grandi palazzi barocchi con balconi mensolati. Nel centro storico possiamo ammirare il Palazzo Marchesale dei Del Tufo, il quale ospita il Consiglio Comunale ed è usato anche per mostre, eventi, spettacoli e manifestazioni culturali. L’impostazione urbana della Matino antica rispondeva bene a precise esigenze sociali, culturali e di difesa; si notano infatti una serie di corti, vicoli e strade apparentemente senza uscita, dove spesso, invece, si nascondono vie di fuga, a volte fantasiose. In particolare, la corte fungeva da luogo d’incontro e di rapporto di vicinato, sistema di difesa, lavatoio e approvvigionamento dell’acqua.

Perdersi per le vie di Matino
Perdersi per le vie di Matino

Vero e proprio simbolo di Matino è lo slanciato ed imponente “Arco della Pietà”, una sorta “d’ingresso” alla Città. Costruito interamente in tufo, ha pianta quadrangolare che, per un lato, si addossa alla Chiesa della Pietà edificata intorno al 1600. 

All’interno delle tortuose vie del centro storico sorgono: “L’Immacolata” , “Casa Rosalia” e il “Riad Salentino”, le prime tre case firmate Acqua di Puglia. Di seguito, le caratteristiche di ciascuna maison. 

Perdersi per le vie di Matino
Perdersi per le vie di Matino

L’Immacolata: per gli amanti della storia e dell’autenticità

L’Immacolata rappresenta il luogo perfetto dove trascorrere una vacanza da sogno in un contesto decisamente “rural-chic.” Composta da tre camere da letto e  due bagni, di cui uno ensuite, la struttura può ospitare un massimo di 5 persone, perfetta per una vacanza in famiglia o una romantica luna di miele. La struttura dispone di numerose aree relax dove poter leggere un libro o semplicemente rifugiarsi dal caldo estivo. Tra queste vi è  la sala ipogea, scavata nella pietra antica  e dominata al centro da un morbido divano bianco. Una piccola piscina bianca, opportunamente truccata con cactus locali e pumi tipici della tradizione artigianale pugliese, delineano l’angolo sud ovest delle terrazze, proprio vicino alle pareti della chiesetta, spiegando nel miglior modo possibile che il Sacro e Profano possono ancora vivere insieme armoniosamente.

 

Perdersi per le vie di Matino
Perdersi per le vie di Matino

Casa Rosalia: per gli amanti della tradizione

Un’umile vecchia dimora affacciata su una tipica scalinata del Sud Italia, dove la gente di paese si ritrovava a vivere il quotidiano, viene trasformata in una moderna e confortevole casa di vacanza, dove i tradizionali e caldi materiali da costruzione leccesi incontrano un arredamento minimal chic contemporaneo. Il recupero delle stanze attraverso un  attento restauro, ha permesso alla struttura di  conservare il fascino storico di questa antica dimora. Tutte le camere da letto sono dominate da affascinanti volte a stella e pietra leccese, lasciando alla struttura l’intrinseco carattere salentino.

Riad salentino: per gli amanti del centro storico

Racchiuso da alti e spessi muri in pietra ricoperti di calce bianca, un piccolo ortale sorto sopra un’antica cisterna dà luce ad una sequenza di vecchi locali voltati che, affacciandosi tutti su di esso, creano un vero e proprio Riad. Le attente operazione di restauro hanno cercato in tutti i modi di preservare il fascino antico

dell’originale architettura pugliese, creando una suggestiva casa di vacanza. Il cuore della casa rimane la piccola corte, completamente pavimentata con lastre burattate di pietra Leccese dove poter trascorrere cene indimenticabili sotto le stelle seduti all’ampio tavolo.  

Perdersi per le vie di Matino

Perdersi per le vie di Matino

I toni caldi della pietra leccese e del carparo locale sono continuamente mixate con il bianco calce, steso a tutte le restanti pareti, in modo da creare atmosfere molto rilassanti. I serramenti in legno, accuratamente restaurati, sono stati dipinti di azzurro, proprio come il cielo di una tipica mattina meridionale. La scelta del classico colore azzurro, tipico di molti paesi mediterranei, è stata suggerita dal colore trovato sulle superfici dei due capitelli ottocenteschi dell’arco d’ingresso.

Durante i lavori l’accurata pulizia e il loro restauro con bisturi ha permesso questa bellissima scoperta: ben visibile ad occhio nudo, il colore azzurrognolo è stato steso a calce su tutta la superficie dei capitelli, risaltando le forme e i profili tondeggianti degli stessi.

Perdersi per le vie di MatinoTutte gli spazi esterni sono rimasti anch’essi intatti, sfruttando la successione delle terrazze (una volta utilizzate esclusivamente per la seccatura degli ortaggi) per creare confortevoli aree relax dove primeggia una piccola piscina. 

Ai nostri ospiti, quando desiderano godersi una cena rilassante senza dover cucinare, consigliamo due ristoranti particolarmente interessanti a Matino, entrambi dotati di una terrazza che si affaccia sul paese: Foscolo Ristorante e A locanda tù Marchese.

Foscolo è un ristorante, un cocktail bar, una galleria d’arte, una sfida. Nasce dalla passione per la bellezza, per l’arte e per il cibo di Marta e di Luca, che hanno deciso di dare una casa ai propri sogni.

 Perdersi per le vie di MatinoNon un ristorante pugliese, men che meno salentino, ma un confortevole scrigno di cucina italiana con una strizzata d’occhio alla classicità d’oltralpe. 

A Locanda tù Marchese, invece, è una locanda tipica, caratterizzata da una cucina salentina molto saporita e davvero apprezzata.

Credits
SILVIA BRAMBILLA
Tags: @acquadipuglia
www.acquadipuglia.com
Testo di: Silvia Brambilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello

×
Back to Top